Se vogliamo che i nostri bambini lavorino e giochino nel modo e nei luoghi corretti della nostra casa, dobbiamo valutare ogni tipo di attività e spiegar loro, sempre attraverso una dimostrazione pratica, come e dove utilizzarla.

Ad esempio alcune attività vanno praticate in cucina o in stanze con pavimento piastrellato e quindi facilmente lavabile (preparazioni col cibo, pittura a dita o con pennello su grandi fogli).
Altre invece potranno essere svolte in salotto o nella sua cameretta senza però intralciare il passaggio dei familiari in casa.
Altre ancora vanno invece praticate fuori, all’aperto come giochi con la palla, lavori di carpenteria e ovviamente lavori di giardinaggio.
Bisogna quindi programmare prima e mostrare al bambino come fare nel modo corretto, per evitare di rimproverarlo poi per i suoi errori.

Se il bambino non usa il materiale nel modo o nel luogo spiegato, va invitato a spostarsi nel luogo giusto e rimostrate a lui come va svolto correttamente (ovviamente spiegazioni e approccio vanno date al bambino in base alla sua età).
Alcuni oggetti o lavori, si usano sul tavolo, altri il bambino preferisce utilizzarli a terra sul pavimento, in questo caso predisponete l’utilizzo di tappetini o stuoie (75x120cm circa) per aiutarlo a delimitare le aree gioco/lavoro (es. i puzzle); mostrate anche al bambino come srotolare e arrotolare questi ultimi, per renderlo autonomo nell’utilizzo, per prenderlo quando ne ha bisogno e riporlo al suo posto (ad esempio in un cesto), senza dover chiedere sempre il vostro aiuto.

Procuratevi il materiale che vi serve, è facile da recuperare, possono essere oggetti che avete già in casa, oppure potrete acquistarli in un qualsiasi negozio di casalinghi.
Cominciate poco alla volta, studiando e predisponendo un lavoro nuovo per volta nell’ambiente, in questo modo vedrete il vostro ambiente cambiare gradatamente, e diventare giorno dopo giorno, sempre più rispondente alle attività del vostro bambino/a, restando ugualmente accogliente e vivibile per voi.
Lo scopo è che l’ambiente casa resti familiare, nel senso che vi devono essere oggetti, attività, lavori per i bambini,  ma deve restare vivibile, comodo e in ordine per tutta la famiglia.

E voi avete già provato a preparare nel vostro ambiente casa degli spazi di lavoro per i vostri bambini?
Quali lavori avete scelto di predisporre e come li avete preparati?
Se sì, scrivetemi com’è andata…o se avete incontrato qualche difficoltà…così potrò esservi di aiuto con qualche suggerimento in più!

Buon lavoro..

Alessia Salvini