SAI PERCHE’ STAI SCEGLIENDO “IL MONTESSORI” COME METODO EDUCATIVO?

SAI PERCHE’ STAI SCEGLIENDO “IL MONTESSORI” COME METODO EDUCATIVO?

Con la parola “PERCHE’” io intendo la “propria motivazione personale”.

Una volta che ho acquisito la conoscenza di questo metodo perché dovrei scegliere di viverlo? Qual è lo scopo o l’obiettivo che mi interessa raggiungere?

Cosa sento più allineato nelle mie corde del metodo #Montessori…cosa invece un po’ mi spaventa o penso che forse non riuscire a fare?

Sono tante le domande che un genitore si pone dopo che ha letto almeno un  libro della Montessori o che ha cominciato a informarsi.

In merito alle conoscenze che avete acquisito sino ad oggi come vi sentite?

Ecco questo è una parte fondamentale del mio lavoro: aiutare i #genitori a portare nella propria quotidianità la filosofia montessoriana, aiutandoli a viverla in primis sulla loro pelle, perché come dice Maria Montessori: “Prima di educare un #bambino  dobbiamo educare noi stessi”.

Dobbiamo riflettere molto bene su questo perché è il punto di partenza del Montessori a casa, ossia di vivere 24 ore su 24 con rispetto e fiducia nei confronti dei nostri bambini.

La Montessori dice anche:
“..i problemi dell’educazione si risolvono con la semplicità, la fiducia e la stima del bambino. Ci sono pedagogisti che dicono che bisogna conoscere la pedagogia, ma la cosa fondamentale invece è
LA FIDUCIA NEL BAMBINO,
la fede nelle sue forze, il rispetto della sua personalità,
il riconoscimento che egli è superiore a ciò che crediamo.”


Si tratta infatti di un concetto fondamentale sul quale si basa il metodo Montessori.

Riusciamo a guardare i nostri bambini pensando che quello che stanno scegliendo di fare o di sperimentare è esattamente quello di cui hanno bisogno?

Certo! Perché il bambino per natura sa già di cosa ha bisogno per la sua naturale e corretta crescita fisica ed interiore, quali tipi di esperienze fare per far suoi dei concetti, per interiorizzare la fiducia in se stesso e nelle proprie capacità.

Scegliere un’educazione di questo tipo implica inevitabilmente un grande lavoro dell’adulto su se stesso, il mettere in discussione tutto, o quasi, ciò che fino ad ora erano le abitudini del “così fan tutti o così hanno fatto con me”.

Spesso e volentieri può voler dire andare anche contro il pensiero di  amici e parenti, ma non temete e non demordete, poiché sarà proprio il tempo a confermare ciò che voi genitori per amore dei vostri figli e con tanta passione avete portato avanti nei giorni, nei mesi, negli anni.

 

LA FIDUCIA E’ ESSENZIALE!

Un lavoro basato sulla Fiducia nei vostri bambini e Fiducia in voi stessi per quello che state scegliendo di essere e di fare.

Saranno proprio i bambini stessi con il loro Essere, il loro Fare a mostrare che “c’è un altro modo” ed è proprio il modo naturale, perché Maria Montessori dice e scrive che lei non  ha scoperto nulla….lei ha solo osservato il bambino!

Nel momento in cui scegliamo di portare nella nostra quotidianità il Montessori dobbiamo inevitabilmente prima partire da un lavoro sull’Essere fino ad arrivare a un lavoro sul Fare.

Buon Montessori consapevole a voi tutti!

Alessia Salvini TataFamilyCoachMontessori  –  “IL MONTESSORI A CASA”