Maria Montessori ci dice che prima di Educare un bambino dobbiamo ri-Educare noi stessi.
 
Cominciamo..
 
Leggete queste 7 domande e affermazioni rivolgendole a voi stessi davanti a uno specchio, oppure se preferite ai vostri bambini se sono già un po’ grandicelli.
Per rafforzare questo lavoro, nel momento in cui leggete queste frasi, scrivetele anche su un quaderno speciale, il vostro quaderno intitolato: “Essere un genitore Montessori”.
 
❶  Mi voglio bene.
❷  Sono orgoglioso/a di me.
❸  Mi dispiace per ciò che posso aver detto o fatto.
❹  Mi perdono, perchè sono consapevole di compiere degli errori, a me utili come esperienza per far meglio la prossima volta.
❺  Mi fermo e osservo la mia giornata: com’è andata? Sono soddisfatto/a?
❻  Sono sempre libero/a di scegliere di Essere e di Fare, e sono responsabile di ogni mia scelta.
❼  Se scelgo di essere o fare qualcosa di veramente allineato con la mia vera natura, sono in grado di fare qualsiasi cosa.
 
Osserviamo ogni occasione in cui il bambino ci mette in difficoltà, ed anziché lamentarci e delegare a lui la responsabilità del nostro disagio, guardiamo a noi stessi con la consapevolezza che ogni cosa parte da noi.
 
Possiamo quindi scegliere di metterci in discussione e imparare da quella situazione? Se lo vogliamo…sì!
 
Facendo sempre più vostro questo pensiero vi chiedo:
Come vi siete sentiti a leggere, scrivere e interiorizzare questi 7 punti?
Da oggi in poi lavorate con attenzione all’osservazione dei vostri bambini e di voi stessi, e rifate questo lavoro a distanza di 10 gg – 20 gg – 30 gg, con lo scopo di ascoltare di volta in volta cosa accade dentro di voi; questa modalità vi permetterà di leggere nei vostri appunti il vostro cambiamento.
 
Impegnativo?
 
Sì, in questi anni non ho mai detto o scritto che sia facile, ma sicuramente che è 𝐩𝐨𝐬𝐬𝐢𝐛𝐢𝐥𝐞; ne ho il riscontro su me stessa e su tutti i genitori e le famiglie che incontro nel mio lavoro e su voi che mi seguite, mi leggete e sceglierete di fare questo esercizio con me.
 
Non mi resta che augurarvi Buon lavoro…e se vi va, scrivetemi nei commenti su FB o in privato com’è andata..e le eventuali difficoltà che avete incontrato, sarò felice di rispondervi! 
 
Alessia Salvini